Cicatrici acneiche: come eliminarle

Cicatrici acneiche: come sbarazzarsene? E’ una domanda molto frequente fra giovani e meno giovani, donne e uomini. Perché l’acne è un inestetismo cutaneo che colpisce tutti senza discriminazioni. E il risultato finale è spesso una pelle segnata con cicatrici. Oggi però esistono diverse soluzioni per eliminarle dal laser all’acido ialuronico, fino a trattamenti naturali.

Le cicatrici acneiche sono i tipici segni lasciati sulla pelle del viso in seguito alla remissione dei brufoli.  L’entità dei segni dipende da vari fattori:

In primis dall’intensità e dal tempo in cui la pelle ha sofferto di questo inestetismo. Solitamente la cute non riesce a rimarginare i suoi strati superiori, lasciando delle piccole cicatrici in rilievo o in avvallamento.

Ad oggi la medicina cosmeceutica ha sviluppato diversi tipi di trattamenti per eliminare o attenuare l’acne; l’acido ialuronico e il  laser sono fra le tecniche più utilizzate

Quali sono le zone maggiormente colpite dall’acne?

Solitamente le zone del corpo che presentano un maggior numero di cicatrici acneiche sono il viso, le spalle e la zona presternale.  Va detto però, che ci sono dei piccoli trucchetti grazie ai quali si possono prevenire questi inestetismi cutanei, ad esempio iniziando subito  un trattamento contro l’acne, curare con infiltrazione di antibiotico possibili ascessi e soprattutto evitare di schiacciarsi i brufoli!

Vediamo nello specifico i trattamenti migliori per curare le cicatrici acneiche

 

Trattamento topico per eliminare le cicatrici dell’acne

Con il trattamento topico si possono avere degli ottimi risultati nella lotta alle cicatrici atrofiche dell’acne.  Si tratta di una tecnica che rafforza la produzione di collagene da parte della pelle del viso. I prodotti  adatti per questo tipo di trattamento sono quelli che contengono un alfa-idrossiacido, come ad esempio l’acido glicolico; un beta-idrossiacido, come l’acido salicilico ( vietato in caso di gravidanza!); l’acido retinoico (anch’esso fortemente sconsigliato alle donne incinte).

Trattamento di dermoabrasione e peeling chimico

La microdermoabrasione è un trattamento che rende liscia la pelle intorno alle cicatrici, in modo da uniformare la cute.  Con questo trattamento viene svolta una leggera esfoliazione grazie a dei piccoli cristalli, stimolando la pelle a produrre collagene.  Invece il peeling chimico per eliminare le cicatrici da acne consiste nel rimuovere chimicamente il primo strato della cute, in modo che la pelle possa rigenerarsi. Potrebbe provocare un senso di bruciore più o meno accentuato. Esistono diverse tipologie di peeling chimico in base ai diversi tipi di cicatrici acneiche e alle tipologie di pelle: sarà importante, dopo, non esporti al sole!

Trattamenti naturali contro le cicatrici acneiche

Fr i rimendi naturali per eliminare i segni dell’acne c’è l’aloe ver. Questa pinta è  nota per le sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche  ma è ottima anche per eliminare le cicatrici.

Poi c’è il limone che può aiutare a sbiancare la pelle,  nel caso in cui l’acne abbia lasciato delle macchie.  Un altro prodotto naturale molto efficace  è l’aceto di mele che ha proprietà astringenti: se applicato sulla pelle la rigenera, riequilibrando il suo pH naturale.  Infine c’è la curcuma può essere usata come un antinfiammatorio, ed è particolarmente utile in caso di brufoli grossi e arrossati.

Trattamento col laser per eliminare le cicatrici post acneiche

Un altro trattamento molto efficace nella lotta alle cicatrici acneiche è il  laser. Esistono procedure differenti ed è sempre il dermatologo a indicare quella più adatta a  seconda  del tipo di pelle.

Interessante, poi il “laser frazionato”, ossia un laser ad anidride carbonica frazionale che va a danneggiare in in maniera controllata solo i tessuti colpiti da una lunghezza d’onda specifica del laser. Il laser frazionato, sebbene molto efficace, è sconsigliato ai fototipi scuri perché p può portare alla formazione di macchie cutanee.

pelle grassa

 

Trattamento all’acido ialuronico

L’acido ialuronico è molto efficace nella lotta alle cicatrici dell’acne:  non a caso a  Hollywood  una delle procedure più in voga sarebbe infatti quella che combina iniezioni di acido ialuronico all’applicazione di un mix di enzimi che stimolano la rigenerazione cellulare. Si tratta di vere e proprie punturine di acido ialuronico seguite dalla stesura locale degli enzimi, per due o tre sedute.  Anche Caracalla Cosmetici ha sviluppato Acido Ialuronico Puro – Anti Aging   un booster di coenzima Q10,  Vitamina C,  Nicotinamide e Allantoina. Un uso quotidiano aiuta a migliorare il derma, riducendo visibilmente i segni acneici. La pelle dopo poche applicazioni risulta visibilmente più omogena, liscia e luminosa.

Lascia un commento